CIV
FIR

U16 12/01/2020 Sudtirolo Rugby vs. Alpago Rugby

O i nostri U16 hanno festeggiato poco a Natale e Capodanno “trattenendosi” dall’ingurgitare schifezze che poi si accumulano inesorabilmente nel e sul fisico (allora spuntano i famosi “lardominali”) oppure stanno maturando come i limoni (data la stagione) sulla costiera amalfitana!!! La seconda credo, soprattutto dopo aver visto che oggi non si sono risparmiati davanti alla squadra antagonista dell’Alpago Rugby!!! Calcio d’inizio del Sudtirolo e già iniziano a pressare i bellunesi i quali si impossessano dell’ovale e liberano con un calcio la loro metà campo. Capitan Massimo raccoglie al volo l’ovale e si scatena in una sgaloppata irrefrenabile, oltrepassando la linea di meta avversaria; Lama facilmente trasforma data la centralità del tiro. Parziale di 7 a 0. L’Alpago riparte con il calcio e i biancorossi commettono un “in avanti” per il quale l’arbitro decreta una mischia comandata. Ora i veneti iniziano a fare pressione e nel difendere la propria zona i biancorossi commettono un fallo. I bellunesi non ci pensano tanto e vanno per i pali: parziale di 7 a 3 per il Sudtirolo. Dopo il calcio dei biancorossi, che pressano l’Alpago nella loro metà campo, anche i veneti liberano con un calcio, Massimo raccoglie e corre come una furia verso la linea di meta avversaria ma viene fermato e buttato fuori dal campo sui 22 avversari. Touche con introduzione dei bellunesi e ovale che a più riprese cambia squadra; alla fine però i biancorossi ne hanno il possesso ed avanzano commettendo però un’altro “in avanti”; la linea di meta è sempre più vicina. Le azioni di gioco si susseguono e i biancorossi, durante una mischia, trattengono l’ovale e all’arbitro non sfugge; ennesimo calcio a favore dell’Alpago ed avanza pericolosamente oltre la metà campo e pian piano e a fasi alterne il gioco si sposta sulla metà campo. Ennesimo calcio fischiato a favore dei bellunesi che mandano la palla in touche sui nostri 22. Rimessa veneta e serie di scambi dell’ovale tra le due squadre ma alla fine sono i veneti che bucano la nostra difesa e vanno in meta. Ora il punteggio parziale, con la trasformazione, è di 7 a 10, veneti in vantaggio. Si riparte con il calcio da parte dei biancorossi, ora l’Alpago si mostra più chiuso in difesa ma una giocata veloce da parte dei nostri Cavalieri permette a Califfo, con il sostegno di Christian, di andare in meta; facile la trasformazione per Lama; parziale di 14 a 10 per il Sudtirolo. La pressione delle due squadre è equa ed entrambe si contendono in giusta misura il campo, alternando il gioco nelle rispettive metà campo. Ed in una fase di questa alternanza di gioco il Sudtirolo si trova a lanciare l’ovale in una touche sui 22 avversari, ne nasce una moule che viene sapientemente spinta verso la linea di meta che Franz abilmente riesce a varcare con uno scatto da puro ghepardo!!! A Lama l’arduo compito della trasformazione che purtroppo non avviene data la marcata angolazione del tiro. Ora il parziale è di 19 a 10 per i biancorossi. Il gioco riprende con il calcio dei bellunesi, ovale raccolto dai biancorossi che continuano a pressare i degni avversari che ora sono costretti a difendersi a pochi metri dalla linea di meta. L’ennesimo “in avanti” biancorosso comporta una mischia comandata con introduzione veneta, palla che esce regolarmente dalla loro parte e con un calcio allontanano il gioco verso mari più tranquilli per loro, superando la metà campo. La difesa biancorossa però è attenta e riesce a respingere i tentativi di andare in meta da parte dei veneti; questi però riescono ad andare in touche, sui nostri 22 mteri, ma i biancorossi ne disturbano l’azione impossessandosi della palla e con una serie di bei passaggi si portano pericolosamente verso la linea dell’Alpago. Le mischie si susseguono ed in una di queste l’arbitro, dal fischietto sempre pronto, decreta una punizione a favore dei bellunesi per una trattenuta biancorossa. Calcio da parte dei veneti che viene prontamente raccolto ed ora i biancorossi riportano l’azione di gioco in territorio avversario, ovale che poi passa in mani venete ripresentandosi sui 22 biancorossi. Ennesima ingenua punizione commessa dai biancorossi, l’arbitro fischia e fa ripartire l’azione di gioco in favore dell’Alpago che ora si trova pericolosamente in zona di meta. La difesa del Sudtirolo è ben schierata, riesce ad impossessarsi dell’ovale e a liberare la zona mandando la palla oltre metà campo con un calcio. I biancorossi sono veloci e riescono a mantenere il possesso dell’ovale correndo sul lungo linea e la difesa veneta è comunque pronta ad arginare l’attacco. Ancora le azioni di gioco si alternano con un continuo su e giù per il campo che però vede i biancorossi più presenti in attacco che in difesa. Ennesimo “in avanti” biancorosso (ma sempre in casa degli avversari) per il quale l’arbitro sancisce la prevista mischia comandata con introduzione dei bellunesi; ancora il fischio dell’arbitro che risuona sul campo, ed ennesimo errore in fase di mischia da parte dei giovani Cavalieri; calcio a favore dell’Alpago che manda l’ovale non molto distante, appena oltre la loro linea dei 22. Touche con introduzione dei veneti, disturbata dai biancorossi, ovale che esce ed Alpago che avanza; Sudtirolo che concede l’ennesimo calcio a favore dei bellunesi che vanno per una touche; l’ovale oltrepassa di poco la linea di metà campo a seguito della quale i veneti si portano nella metà campo biancorossa. Ora l’Alpago si fa pressante cercando di mettere in difficoltà la difesa biancorossa che però sa reagire a dovere ma non in completamente; l’Alpago dopo vari tentativi nel cercare di andare in meta viene respinto oltre la metà campo a pochi metri dalla linea dei loro 22. I bellunesi però entrano in possesso di palla e liberano la zona con un calcio che giunge vicino ai nostri 22, giocatore biancorosso che raccoglie al volo l’ovale, chiama il “mark” (l’arbitro non lo ha visto come tale), e viene letteralmente preso d’assalto dai bellunesi che riescono ad impossessarsi dell’ovale e ad andare in meta che però non viene trasformata. Fine del primo tempo che ci vede in vantaggio con un punteggio di 19 a 15. Il secondo tempo riprende con il calcio da parte dell’Alpago e palla prontamente raccolta dai biancorossi che tentano di avanzare ma vengono fermati dai veneti che ora sembrano più agguerriti. Touche in favore di questi e palla che viene introdotta “storta”; ora la touche è a favore dei giovani Scudieri che si passano l’ovale da una mano all’altra (Massimo, Vinny, poi Pietro con un calcetto) permettendo a Jonah che passava di lì per caso, di raccogliere la palla per gli ultimi metri che mancano alla linea di meta e di schiacciarla proprio sotto i pali. Facile trasformazione per Lama. Parziale di 26 a 15 dopo i primi 5 minuti di gioco del secondo tempo. Alpago che ora parte con il calcio e che si porta nella nostra metà campo comunque ben difesa. Il Sudtirolo commette ancora un “in avanti” con una conseguente mischia comandata e introduzione veneta; siamo sulla linea di metà campo; ovale che esce dalla parte veneta ma non prontamente raccolta, cosa che invece fa il nostro mediano di mischia che è sempre attento al pari di una faina affamata!!! Pochi avversari lo dividono dalla meta, calcetto (il giusto per fare arrivare l’ovale in zona punti) ancora un piccolo guizzo e tac!!!! Nella concitazione cade e sbatte sulle protezioni della porta, e per un’attimo si teme il peggio; portato fuori dal campo (avrà pensato “cosa ci faccio fuori dal campo?? sto bene, sto bene, rientro) viene prontamente visitato dal medico a bordo campo e dopo il suo parere il nostro Pietro è di nuovo in gioco. Dalla meta biancorossa mancata il gioco riparte con un calcio da parte dei bellunesi nella loro zona di meta, ovale che però non fa molta strada e viene prontamente raccolto dai biancorossi che insistono a voler andare a punti. I biancorossi sono martellanti e pressano gli avversari portandoli sempre più vicini alla linea di meta. Vinny, dopo una serie di tentativi nello sfondare la difesa veneta, riesce a trovare un varco depositando la palla in meta. Lama al solito riesce nella trasformazione. Parziale di 33 a 15. Alpago che riparte con il calcio, ovale che viene raccolto dai giovani Scudieri e nel difendere la alla Lorenz viene ammonito lasciando la squadra in inferiorità numerica per alcuni minuti. Ora i bellunesi si presentano con più intensità sui nostri 22 metri ma i biancorossi ben difendono, sempre in linea. Azione di attacco dell’Alpago che li vede a pochi metri dalla nostra linea di meta, difesa biancorossa ben strutturata e Pietro, il pitbull, vede subito l’ovale e lo fa suo, si carica come una molla e corre per tutto il campo depositando l’ovale proprio sotto la porta. Trasformazione non riuscita, parziale di 38 a 15. Alpago che ora riparte con il calcio e si fa pressante, cercando di sfruttare la superiorità numerica. I biancorossi cercano di contrastare gli attacchi avversari, che rimangono arginati sulla linea di metà campo, e nella confusione del gioco che alle volte si crea, commettono un “in avanti” per il quale viene fischiata una mischia con introduzione a favore dell’Alpago. Ovale che esce dalla parte dei veneti e che con rapidità e fame di meta, riescono ad accorciare le distanze nel punteggio; ora il parziale è di 38 a 22. Lorenz rientra in campo. Le azioni continuano incessanti da entrambe le parti, così come alcuni errori, per lo più “in avanti”, commessi dai biancorossi. L’intensità di gioco non cala e le azioni si ripetono su entrambe le metà campo; ora il Sudtirolo riesce a prolungare l’azione di attacco per oltre un minuto senza mai calare di attenzione e concentrazione portandosi a pochi metri dalla linea di meta dei bellunesi ed Alessandro, ultimo uomo rimasto sulla linea di attacco, riesce a bucare di forza la difesa depositando l’ovale tutto sulla sinistra del campo; la trasformazione non sarà certo facile, troppo angolato il tiro; Lama invece sorprende e trasforma; parziale di 45 a 22. L’Alpago è ancora più pressante e il Sudtirolo ben difende; alcuni “svarioni” nelle fasi di gioco commessi da entrambe le squadre che comunque non sembrano accusare l’intensità del gioco messa in campo fin’ora. Tanta è ancora la forza e le energie che hanno i nostri giocatori che in un’azione di pulizia su una mischia creatasi a metà campo, un giocatore biancorosso “ribalta” l’avversario dell’Alpago, azione per la quale l’arbitro ne decreta l’espulsione. Sudtirolo che ancora si trova in inferiorità numerica a pochi minuti dalla fine. L’Alpago ne approfitta ed intensifica l’attacco e le varie azioni per cercare ancora di andare a punti ma la linea difensiva è coesa e solida, difficile da attraversare grazie anche alle nuove forze entrate in campo da qualche minuto come Alessio, che ha saputo contrastare a dovere, quando nella sua zona, gli attacchi avversari, della serie: qui non passa nessuno!!! A tempo ormai scaduto il gioco viene interrotto da un calcio sapientemente tirato che manda la palla fuori dal campo. Punteggio finale di 45 a 22 per il Sudtirolo. Bravi ragazzi, a maturare ci vuole il tempo che ci vuole e quando volete, sapete dimostrare con i fatti che il tempo impiegato da tutti voi negli allenamenti, nelle fatiche, nel sudore, nelle “pacche” non certo amichevoli che ricevete e nel fare squadra, è ben speso e tutto questo in un modo o nell’altro vi rimarrà. Ancora bravi!!! (A.L.)

 

In campo: Di Stefano-Ebnicher Massimo, Pistore Carlo, Di Stefano Ebnicher Alessandro, La Mantia Riccardo, Lubian Christian, Dallan Jonah Guido, Cola Pietro, Roso Matteo, Azamfirei Lorenz Richard, Astorino Vincenzo Pablo, Devescovi Roberto, Refatti Michele, Califano Andrea, Vasarri Francesco, Alberto Alex, Manghina Alessio, Turcato Kilian, Raich Dominik e Spagna Gabriel.
Allenatori: Stefano Di Stefano, Marco Cosi
Accompagnatrici: Ebnicher Sandra, Toso Monica

Categorie: HomePage, Under 16

U16 16/02/2020 Sudti

[ngg src="galleries" ids="296" display="basic_slideshow"]  Della serie: il buon giorno non si ...

U16 08/02/2020 Sudti

[ngg src="galleries" ids="295" display="basic_slideshow"] Partita, quella di sabato 8 febbraio, che ...

U16 12/01/2020 Sudti

[ngg src="galleries" ids="294" display="basic_slideshow"]  O i nostri U16 hanno festeggiato poco ...

STAGIONE 2019-2020.

RUGBY DI BASE UNDER 6: 10/11/2019 Raggruppamento-1^fase-4^g. Rovereto (TN) campo sportivo loc. ...

U16 22/12/2019 Sudti

[ngg_images source="galleries" container_ids="293" display_type="photocrati-nextgen_basic_slideshow" gallery_width="680" gallery_height="520" cycle_effect="fade" cycle_interval="5" show_thumbnail_link="1" thumbnail_link_text="[Show ...